Il Lavoro nel cinema. Di prossima programmazione in TV, da domenica 2 a sabato 8 agosto

Due riproposte ad inizio settimana televisiva relativamente al rapporto Cinema e Lavoro. Il riferimento è al film “Lisa dagli occhi blu” (1970) di Bruno Corbucci e “L’ultima vacanza” che saranno programmati, rispettivamente, alle 6.40 di domenica 2 agosto su RaiMovie e nello stesso giorno alle ore 19.00 su Paramount Network. Il primo ha per protagonista un giovane che per pagarsi gli studi universitari svolge più lavori: vende enciclopedie, canta in locali notturni, fa la guida turistica e insegna scienze presso un collegio femminile. Dove conosce Lisa (La bella Silvia Dionisio), allieva scapestrata, di cui si innamora. L’altro film è “L’ultima vacanza” (2006) di Wayne Wang, incentrato su una giovane commessa in un grande magazzino che, scoperto di avere solo poche settimane di vita, si licenzia e se ne va a godersi la vita in un lussuoso albergo della rinomata città termale Karlovy Vary, nella Repubblica Ceca.

Lunedì 3 agosto (ore 21.10, Paramount Network) sarà la volta di “Mr.Brooks” (2007) di Bruce A.Evans, dove la Star hollywoodiana Kevin Costner riveste il ruolo di un industriale che è in realtà un serial killer aizzato ad uccidere dalla sua metà oscura immaginaria (William Hurt). E’ in programma lunedì alle 21.10 su Paramount Network, e nello stesso giorno (ore 19.25 su Cine34, con replica il giorno dopo alle 13.30 sullo stesso canale) sarà possibile vedere “Italiani a Rio”, una commedia del 1987 di Michele Massimo Tarantini in cui tre bancari italiani vincono un viaggio a Rio dove cercheranno subito di darsi da fare con le donne (ma ci sarà anche qualche sorpresa) senza però avere successo. Nel cast Mauro Di Francesco, Leo Gullotta ed altri comici italiani: ma anche la procace Clelia Rondinella e la simpatica Gisella Sofio.

Sempre lunedì 3 agosto (ore 21.10 La5) si potrà vedere “Aspettando Alex” (2014) di Chris Messina, con protagonista Alex (Mary Elizabeth Winstead) una donna che vive per il suo lavoro, malgrado le tante difficoltà lavorative che incontra, e che dovrà reinventare la sua vita dopo che il marito la lascia.

Martedi 4 agosto (ore 22.50, TV2000) è in programma “Una casa tutta per noi” (1993) di Tony Bill. Facciamo conoscenza con Frances (Katy Bates), una vedova con sei figli, che negli anni ’60 viene licenziata da una fabbrica di patatine di Los Angeles . Non perdendosi di coraggio si mette in viaggio con tutta la sua “tribù” per cercare la casa che ha sempre desiderato. La trova in Idaho ma è un rudere. La risistema ma questa si incendia. I guai per Frances, non terminano qui: la jella continua a perseguitarla. 

Quando non ci si accontenta del proprio lavoro e si spera in un colpo di vita, abbandonandolo. Accade in “Una moglie americana” (1965) di Gian Luigi Polidoro, in cui Riccardo (Ugo Tognazzi), abbagliato da New York, abbandona il proprio lavoro di ragioniere presso un calzaturificio di Magenta per tentare di trovare una moglie in America onde ottenere la cittadinanza e cercare di fare fortuna. Ma non gli andrà bene: è in programma su Rai 1, nella notte, ore 2.45, tra giovedì 6 e venerdì 7 agosto.

Chi non ha visto “La collera del vento” (1970) di Mario Camus in una recente programmazione televisiva, potrà farlo venerdì 7 agosto alle ore 8 su Rete 4. Si tratta di un film ambientato nei primi anni del Novecento in Andalusia, dove un killer (Terence Hill) viene assoldato da un latifondista (Fernando Rey) per reprimere la rivolta dei braccianti. Ma dopo aver iniziato il lavoro, resosi conto della situazione, si schiererà dalla parte dei rivoltosi.

Il mondo della risaia nel film di Raffaello Matarazzo “La risaia” (1956), appunto, dove si tenta di lanciare Elsa Martinelli nel ruolo, diventato mitico, che Silvana Mangano ha avuto in “Riso amaro” (1949) di Giuseppe De Santis. Anche qui, un film melodrammatico in cui la Martinelli riveste il ruolo di una mondina che lavora in una risaia in cui il padrone (Folco Lulli) la riconosce come figlia illegittima e la protegge senza svelarle la verità. Succede poi che il fidanzato (Rik Battaglia) della ragazza uccide il nipote del padrone (Michel Auclaire) che voleva violentarla e lui se ne assume la colpa per dare ai giovani la possibilità di guardare al futuro con un po' di speranza. Un film tutto girato in ambienti naturali, nel mantovano che chiude (sabato 8 agosto, ore 8.35, RaiMovie) la Settimana televisiva sul rapporto Cinema/Lavoro.


Newsletter

Newsletter

Inserisci la tua mail per rimanere informato sulle nostre iniziative

Visualizza
privacy

gli sponsor dell'Annuario 2019